Pandispagna

Cupcake all’Amaretto

In Amaretto on 14/11/2010 at 17:52

Della serie “Quattro matrimoni e un… cupcake”! Una ricetta semplice e veloce dal gusto sublime!

Tripudio e gioia: mi sono stati commissionati dei cupcake perun matrimonio! Ora mi sto godendo la parte più bella di questa operazione: i test e gli assaggi, la scelta dei colori, delle basi, dei frosting e delle decorazioni – e la sperimentazione di nuovi sapori come questo all’amaretto!

Questa ricetta è semplice nell’esecuzione ma con qualche piccolo accorgimento di lavorazione produce un risultato a dir poco eclatante!

Dosi per 15 cupcake:

110 gr di burro a temperatura ambiente

180 gr di zucchero bianco

2 uova grandi, a temperatura ambiente (questa volta ho usato quelle del contadino al posto di quelle del supermercato… che differenza!)

125 gr di farina auto-lievitante (ero un pò scettico ma mi sono ricreduto alla grande!)

120 gr di farina 00

125 ml di latte intero, a temperatura ambiente

1 cucchiaino di Amaretto di Saronno (o estratto di mandorle)

Preriscaldo il forno a 180°. Fodero una teglia da muffin coi pirottini di carta e la metto da parte. In una ciotola unisco le due farine e le miscelo con l’aiuto di una frusta metallica per eliminare eventuali grumi. In una tazza misurata unisco il latte e l’Amaretto.

Nella ciotola del mio KitchenAid, dotato di frusta piatta, “cremo” il burro e lo zucchero a velocità medio-alta – avendo pazienza e lasciando lavorare il mixer per 3-5 minuti – raschiando di tanto in tanto i bordi della ciotola con una spatola in silicone.

Aggiungo le uova, una alla volta, mescolando per qualche minuto dopo ciascuna aggiunta. Riduco la velocità a bassa e alterno 3 parti di farine a 2 parti di latte/amaretto, assicurandomi di lavorare l’impasto il meno possibile.

Con l’aiuto di un attrezzo da gelataio faccio cadere una pallina di impasto in ciascun pirottino e inforno per circa 20-22 minuti o fino a quando uno stuzzicadenti inserito nel centro di un tortino esca pulito.

Estraggo la teglia, la lascio riposare per 5 minuti e poi rimuovo i cupcake e li lascio raffreddare completamente su una gratella.

Nel frattempo preparo una ricetta di frosting al Philadelphia e lo aromatizzo con un cucchiaino di Amaretto (o estratto di mandorle). Procedo poi a decorare i cupcake:

… e poi i Cupcake all’Amaretto sono pronti per la tavola!

PS: si conservano per 3-4 giorni in frigo in un contenitore ermetico. Buon appetito!

Annunci
  1. Bella soddisfazione! Complimenti! Mi attirano un sacco questi cupcakes!

  2. Ma che buoni!!! Posso solo immaginare il loro profumo. Bravo!!

  3. rischio di ripetermi fra ma ogni tua cupcake è un piccolo capolavoro e questi sono speciali e golosi coem ogni tua realizzazione ma il profumo deve essere qualcosa di sublime!!baci imma

  4. Buongiorno Francesco!!Questi cupcakes sono davvero originali,penso che il gusto sia molto particolare e delicato!!Che idea carina farli a un matrimonio(American Style;)ma quella glassa cosi perfetta sei un maestro della spatola,complimenti!!Ho comprato il kitchen aid (colore crema)ti ringrazio infinitamente del consiglio è fantastico avevi ragione e l’ho riscontrato sia nell’impasto ma soprattutto nel frosting…è tutta un altra cosa!!Bacioni Federica.

  5. E ma così non va bene… mica puoi assaggiare utto da solo! C’è bisogno di confronto, di più opinioni… Per esempio IO sarei un’ottima assaggiatrice!! 😀
    Non vado matta per l’amaretto, ma chissà perche vedendo sta foto me li mangerei tutti…
    Congratulazioni per la commessa!!

  6. Ciao Francesco!! I tuoi cupcakes sono speciali!!! Sono celiaca e li preparo con le farine gf e vengono molto bene (li mangiano tutti)..
    Ogni tanto ho qualche problema con il frosting al Philadelphia perché
    non viene denso come quello che prepari tu (sigh!. Un’informazione.. ma il tuo Kitchen-aid quale modello è?? vorrei prenderlo anche io ma non so decidere se prendere quello oppure prendere il Kenwood..
    Quando ho visto i tuoi dolci sono rimasta folgorata!!! Bravissimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Ciao Nocciolina, brava continua così! Il mio KitchenAid è il modello classico per la casa e non so come ho tatto prima di comprarlo… Non conosco i prodotti defli altri marchi ma su questo ci metterei la mano sul fuoco, per me è il migliore!! A presto!

  7. Grazie Francesco.. ho appena finito di preparare dei dolcetti al sesamo e domani preparo la crema al burro con la tahina.
    Vorrei preparare un cupcake per fare una sorpresa ad un mio amico per il compleanno. Cosa mi consigli??

  8. Ciao Francesco! Ho seguito il tuo consiglio. Ho preparato il cupcake che mi hai consigliato e poi li ho decorati con nocciole tritate, stelline di zucchero e cuoricini di zucchero.. fantastici!!!
    Per quelli con il sesamo ho trovato la ricetta su un libro di ricette di cupcakes trovato in libreria.. ma le ricette migliori sono le tue!!!

  9. complimenti con applauso!! eccezionali!!!!!!!!!!

  10. ma che meraviglia!!!!!!!!!! e’ la prima volta che entro nel tuo blog e gia’ ho l acquolina!! domandina: vivo in egitto e qui la farina autolievitante non la trovero’ mai e poi mai, quindi quanto lievito dovrei mettere in una dose di farina normale?
    grazie mille!!

    • Ciao Roberta, benvenuta nella mia cucina e grazie per la visita!! Per una ricetta classica, al posto della autolievitante puoi usare la farina normale e 1 cucchiaino e mezzo di lievito per dolci. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: